Wednesday, 27 January 2021

Psicologi Psicoterapeuti Italiani ISP

Dott.ssa Lucia Gaito


Dott.ssa Lucia Gaito
Contatta il professionista Contatta il professionista


Nome: Lucia Cognome: Gaito Professione: Psicologo
Albo: Sicilia Codice Albo: 6771 Nazione: Italia
Tariffa per Seduta: €35.00 Prima Seduta Gratuita? Si Riduzione Tariffaria per Soci ISP: del 15%
Consulenze Online? No Servizi per le Aziende? Si Consulenze a Domicilio? No
Indirizzo Studio: via Regione Siciliana 2312 Comune Studio: Palermo Provincia Studio: Palermo
Telefono Studio: 091 41 83 70 Fax: 0916197936 Cellulare: 339 686 51 95

Specializzazione:


Aree d'intervento:

1)   PSICOLOGIA CLINICA – Ricomprende, ad esempio:

PSICODIAGNOSTICA 

NEUROPSICOLOGIA CLINICA

PSICOLOGIA DELLE DISABILITA’ E DELLA RIABILITAZIONE

PSICOLOGIA DELLE DIPENDENZE PATOLOGICHE

PSICOTERAPIA INDIVIDUALE, DI COPPIA, FAMILIARE E DI GRUPPO


Principali tipi o settori di attività:

a) valutazione della personalità e delle caratteristiche personali

b) valutazione del grado di imputabilità/responsabilità (interdizioni, inabilitazioni, incapacità testamentaria)

c) intervento psicoterapeutico su individuo, coppia e gruppo e valutazione dell'adeguatezza del metodo negli interventi psicoterapeutici   

d) valutazione dell'entità dell'handicap dal punto di vista neuropsicologico, psicologico e sociale

e) interventi di riabilitazione di abilità cognitivo-motorie

f) interventi di riabilitazione psicosociale (individuali e di gruppo)

g) inserimento della persona disabile nell'ambiente sociale e lavorativo

h) ottimizzazione del rapporto disabile/ ambiente

i) analisi e soluzione dei conflitti ed incomprensioni disabile/ ambiente

j) intervento/consulenza sulla famiglia del disabile

k) consulenza nella progettazione di strutture per disabili e per l'accesso ai disabili di tutte le strutture di uso comune

l) Interventi di counselling e di sostegno psicologico

m) interventi sulla tossicodipendenza, alcoldipendenza ed altre forme di dipendenza (gioco, sesso, lavoro, ecc.), nonché intervento sulla rete sociale relativa (partner, genitori, figli, ecc.)

n) Interventi su situazioni di conflitto di coppia e genitoriale

o) valutazione delle caratteristiche genitoriali per l'affidamento

p) valutazione dell'idoneità per i vari tipi di adozione ed affido

q) abuso e maltrattamento dei minori: valutazione e proposte di intervento

r) mediazione familiare e del conflitto

s) interventi di supervisione individuale e di gruppo (riferiti ad altri operatori, a psicologi e psicoterapeuti)


2)   PSICOLOGIA SOCIALE APPLICATA – Ricomprende, ad esempio:

PSICOLOGIA DELLA SALUTE

PSICOLOGIA DI COMUNITA’

PSICOLOGIA DELL’ANZIANO

PSICOLOGIA DELL’INTERCULTURALITÀ

Principali settori di attività: 

a) Progettazione e realizzazione di attività prevenzione in vari contesti sociali ed educativi e per varie fasce d’età 

b) Valutazione della situazione psico-socio-ambientale nella persona anziana

c) Analisi e proposte su problemi di adattamento dell'anziano nella famiglia e nella comunità

d) valutazione delle potenzialità dell'anziano (autonomia, responsabilità, efficienza mentale, ecc.)

e) prevenzione nel campo dell'invecchiamento tramite promozione di modelli di vita adeguati

f) organizzazione di strutture e comunità per categorie di soggetti in varie fasi del ciclo di vita (ragazzi, adolescenti, anziani, ecc.)

g) interventi di facilitazione dell’integrazione e della partecipazione sociale di varie categorie di cittadini

h) valutazione dell'adattamento di un individuo al gruppo o alla comunità di cui fa parte

i) analisi delle dinamiche e conflitti nel gruppo e nella comunità

i) ingegneria delle metodiche, delle tecniche e dei modelli per gruppi/comunità con finalità specifiche

j) mediazione del conflitto e progettazione di strutture/interventi specifici per l'inserimento della nostra società di persone di culture diverse

k) valutazione e proposte di intervento sulle strutture aggregative per giovani (discoteche, ecc.) in funzione della diminuzione dei comportamenti a rischio

l) Consulenza per l’avvio e la conduzione di gruppi di self-help



3)  PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI – Ricomprende, ad esempio:

PSICOLOGIA DELLE RISORSE UMANE

PSICOLOGIA DEL LAVORO

PSICOLOGIA  DELL’ORGANIZZAZIONE

PSICOLOGIA DELL’ORIENTAMENTO PROFESSIONALE

PSICOLOGIA DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

PSICOLOGIA DEL MARKETING E DELLA COMUNICAZIONE/PUBBLICITA’

PSICOLOGIA  ERGONOMICA   

Principali settori di attività:

a) sviluppo e gestione delle risorse umane (selezione, valutazione, assessment, riqualificazione, sviluppo di carriera per il personale in azienda)

b) studio e costruzione di strumenti specifici per la rilevazione di abilità ed attitudini per diversi tipi di mansione (test, questionari, griglie di rilevazione per i giudizi di superiori e colleghi, ecc.)

c) analisi e proposte di intervento sui conflitti sociali sul posto di lavoro, 

d) interventi sulla motivazione del personale e il coinvolgimento organizzativo

e) analisi organizzativa e progettazione di ambienti organizzativi, di metodi di lavoro e di modalità comunicative efficaci (interne e verso l’esterne)

f) indagini di mercato, rilevazione di dati psicosociali (sondaggi di opinioni, indagine su atteggiamenti e comportamenti) funzionali alla promozione di prodotti, al cambiamento di atteggiamenti o comportamenti

g) progettazione di campagne di comunicazione sia per organizzazioni private sia di interesse pubblico

h) valutazione ed intervento sulle strutture organizzative (ad esempio, sociosanitarie) in funzione degli utenti/clienti e per il miglioramento della loro efficacia/efficienza,

i) umanizzazione degli ospedali e di tutte le strutture socio-assistenziali (per anziani, C.P.S., handicap, consultori, SER.T., N.O.A., ecc.)

m) analisi dei fabbisogni formativi e contributo alla progettazione formativa

n) formazione e aggiornamento professionale del personale 

n) formazione specifica su abilità di tipo psicosociale (ad esempio: comunicazione, persuasione, negoziazione, ecc.)

o) rilevazioni e valutazione della qualità dei servizi

t) studio e valutazione dell'adattamento dell'individuo ai vari strumenti/ambienti di lavoro

u) studio e valutazione dell'adeguatezza/ integrazione possibile uomo/strumentazione

v) studio e valutazione della sicurezza sul posto di lavoro dal punto di vista dello stress, dell'apprendimento delle regole di sicurezza, della reazione automatica a specifiche situazioni di pericolo, ecc.

w) studio delle nuove tecnologie e del loro impatto sugli utilizzatori nei vari contesti sociali e organizzativi (scuola, lavoro, telelavoro, gioco, ecc.)


4)   PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL’EDUCAZIONE –  Ricomprende, ad esempio:

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO 

PSICOLOGIA DELL’ADOLESCENZA

PSICOLOGIA DELL’EDUCAZIONE

PSICOLOGIA SCOLASTICA

PSICOLOGIA DELLA FORMAZIONE PERMANENTE

PSICOLOGIA DELL’APPRENDIMENTO

PSICOLOGIA DELL’ORIENTAMENTO SCOLASTICO E PROFESSIONALE

Principali settori di attività:

a) valutazione dell’adeguatezza del susseguirsi delle tappe evolutive, della maturazione cognitiva, affettiva e sociale

b) valutazione delle sinergie/disarmonie nel rapporto fra minore ed ambiente (scuola, famiglia, gruppo dei pari e altre comunità di vita)

c) valutazione dell'adeguatezza delle strutture educative e di quelle correttive per minori, proposta di metodiche correttive alternative

d) analisi ed intervento sul conflitto fra minore ed ambiente sociale ed educativo (scuola, famiglia, ecc.)

e) interventi su problemi di adattamento alla scuola/classe

f) predisposizione e attuazione di programmi di prevenzione del disagio minorile ed adolescenziale

g) formazione sui principi fondamentali dell'educazione/ apprendimento

h) interventi su problemi specifici di apprendimento/attenzione/ concentrazione

i) programmi specifici di apprendimento per soggetti con particolari disabilità (diagnosi funzionale, programmi di riabilitazione, di recupero e rieducazione specifici, ecc.)

j) diagnostica delle attitudini, motivazioni, interessi in funzione delle scelte scolastiche e professionali

k) consulenza psicologica per le scelte scolastiche e professionali

l) valutazione dei prerequisiti  e delle abilità per progetti scolastici e professionali

m) consulenza per la predisposizione di piani educativi individualizzati

n) progettazione di programmi di educazione alla salute, prevenzione del disagio e dell’abbandono scolastico

o) analisi e proposte di soluzione a problemi di raccordo tra scuola/ famiglia

p) consulenza psicologica alle famiglie per interventi educativi sui figli

q) analisi di problemi di organizzazione scolastica e di organizzazione dei servizi educativi e proposte di soluzione in funzione degli utenti

r) consulenza e informazione agli insegnanti sui problemi di sviluppo e di interazione sociale nella classe, sui rapporti docente/allievi, ecc.

s) interventi di formazione e aggiornamento su tematiche preventive al personale della scuola.

t) interventi di integrazione multietnica e problematiche correlate



5) PSICOLOGIA GIURIDICA E  FORENSE

Principali tipi e settori di attività:

a) Consulenza psicologica presso tribunali per minorenni e tribunali di sorveglianza

b) Consulenza peritale tecnico-giudiziaria di parte, d’ufficio

c) Consulenza per il dibattimento, visite domiciliari, visite collegiali

d) Indagine psicodiagnostica per finalità pensionistiche o per l’idoneità al porto d’armi

e) Assistenza all’ascolto protetto per minori

f) Valutazioni di idoneità per adozione e affidamenti

g) Consulenza psicologica e vigilanza in caso di affidamento pre-adottivo, affidamento a istituzioni, affidamento familiare



6) PSICOLOGIA PENITENZIARIA E CRIMINOLOGICA

 Principali tipi e settori di attività:

a) progettazione ed attuazione di modelli di intervento psicologico nelle strutture carcerarie

b) sviluppo di modelli specifici di intervento su gruppi diversi e specifici di carcerati in funzione dell'attenuazione del disagio connesso alla detenzione e per il recupero degli stessi

c) analisi della struttura e del funzionamento della struttura carceraria

d) formazione e aggiornamento del personale carcerario in funzione del recupero e della reintegrazione dei reclusi 

e) Consulenza psicologica presso Istituti penitenziari



7) PSICOLOGIA  MILITARE  

Principali tipi e settori di attività:

a) impostazione e attuazione di processi di selezione psicoattitudinale

b) attività di consulenza psicodiagnostica e clinica nei consultori e nell’ospedale militare

c) attività di counselling e di sostegno connesse a situazioni di stress

d) analisi e monitoraggio di fenomeni psicosociali di disagio nel contesto delle comunità militari

e) Consulenza sul funzionamento dei gruppi in situazioni di pericolo



8) PSICOLOGIA VIARIA 

Principali settori di attività:

a) valutazione psicodiagnostica/neuropsicologica/caratteriale delle attitudini alla guida

b) valutazione delle conseguenze dell'organizzazione viaria (segnaletica, divieti, topografia, meteorologia, ecc.) sulle reazioni del guidatore

c) progettazione ed ottimizzazione del rapporto fra utente e situazione viaria (cartellonistica, segnaletica, geoclimatica, ecc.)

d) selezione/valutazione per figure centrali nella sicurezza del traffico (uomini radar, piloti, autisti, conduttori, ecc.)

e) progettazione di modelli ed interventi di prevenzione delle cause di incidenti  



9) PSICOLOGIA DELLE EMERGENZE

Principali tipi e settori di attività:

a) Consulenza per la diagnosi e il trattamento della sindrome post-traumatica da stress dovuta ad emergenze di varia natura (eventi bellici, naturali, gravi incidenti del traffico, incendi, ecc.)

b) Interventi specifici per il debriefing degli operatori dell’emergenza (infermieri, operatori di ambulanze, vigili del fuoco, ecc.)

c) Sostegno psicologico nell’elaborazione delle problematiche legate allo sradicamento e al lutto ( vittime, famigliari e parenti, ecc.)

d) Interventi di sostegno e counselling sui minori che hanno vissuto esperienze traumatiche;

e) Assistenza psicosociale ed educativa ai minori e agli adulti disponibili a forme di affido temporaneo in caso di eventi catastrofici (bellici, da terremoto, ecc.)

f) Formazione e sostegno psicologico per il personale volontario impegnato in situazioni di emergenza

g) Consulenza nell’organizzazione dei centri di prima accoglienza onde facilitare il diretto coinvolgimento degli interessati



Presentazione:
Contatta il professionista Contatta il professionista
Indicazioni Stradali
Scheda aggiunta il: 2013-09-05 03:15:48    Visite: 126
RSS Feeds

Entra - Login

Cerca Psicologo di zona




Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per inviare informazioni in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni leggi Informativa sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information